Chiamaci per assistenza:
Tel. 045 4936381

Il tuo Carrello - 0.00

Nessun prodotto nel carrello.

Portalenti per lenti a contatto.

Portalenti per lenti a contatto.

Il #1° Tra i Più Venduti in Accessori
1.50

Porta lenti per lenti a contatto.



Questo prodotto è stato recentemente acquistato anche da DARIO da MESSINA, Valentina da Marano Vicentino & 52 altri.
COD: PLRLC Categoria:
spedizione delle lenti

assistenza all'acquisto delle lenti a contatto

Descrizione

Descrizione prodotto

Portalenti per lenti a contatto.

I portalenti vengono utilizzati per conservare le lenti a contatto una volta terminato il loro utilizzo giornaliero. Come per le lenti a contatto, anche questi necessitano di essere trattati con cura ed in condizioni di massima igiene. La distinzione della parte destra e della parte sinistra è molto importante per evitare lo scambio delle lenti a contatto. Inoltre devono essere sostituiti regolarmente.

Istruzioni e consigli per un buon utilizzo

Vi siete mai posti domande del tipo: dopo quanto tempo è bene cambiare il portalenti? Oppure, tale oggetto necessita di manutenzione o di una particolare pulizia? O anche, esistono dei posti dai quali è meglio tenerlo lontano? Bene, questo è l’articolo perfetto per eliminare ogni dubbio: vi forniremo delle informazioni preziose per aver maggior cura dei piccoli ma preziosissimi portalenti.

Ogni quanto deve avvenire la sostituzione del portalenti?

E’ consigliata la sostituzione della custodia per lenti a contatto almeno ogni due/tre mesi: questo perchè batteri ed altri microrganismi, con cui i portalenti inevitabilmente entrano in contatto, producono una sostanza chiamata biofilm. Questa sostanza permette ai batteri di “proteggersi” dai disinfettanti contenuti nella soluzione per la manutenzione delle lenti. Ovviamente, il biofilm non è visibile ad occhio nudo, ma si continua a formare con il passare del tempo. Anche una pulizia minuziosa e attenta non protegge da questo accumulo di batteri.

E’ bene effettuare l’auto-pulizia del portalenti anziché sostituirlo?

Converrete anche voi che, con la presenza del biofilm, è utile trovare una soluzione per quantomeno ridurre le possibilità di infezione o infiammazione.
A questo proposito, buona norma sarebbe procedere nel modo seguente: rimuovere le lenti dalla custodia e gettare la soluzione rimasta nel porta lenti. Successivamente bisognerebbe strofinare il porta lenti con le dita PULITE per almeno cinque secondi, quindi sciacquare il tutto utilizzando una soluzione unica per lenti a contatto e infine asciugare il porta lenti con un panno pulito. Assolutamente da non fare è lavare il porta lenti con semplice acqua di rubinetto in quanto potrebbe aumentare il rischio dell’insorgenza di Acanthamoeba cheratite, una grave infezione corneale.

Dove e come conservare il portalenti?

Dopo aver pulito ad asciugato la vostra custodia per lenti a contatto, questa deve essere conservata in un luogo con un basso tasso di umidità, pulito e asciutto. Va messa a “faccia in giù” e con i tappini ben chiusi. Se conservato in ambienti umidi, come i bagni, il porta lenti corre molti più rischi di infezioni.

Con quanta soluzione unica bisogna riempire il portalenti?

Le lenti devono essere completamente immerse nella soluzione. Per garantire una disinfezione sufficiente delle lenti, il portalenti dovrebbe essere riempito completamente fino all’orlo con la soluzione unica.
È bene evitare di aggiungere la soluzione, invece di sostituirla, questo perchè l’aggiunta continua di ulteriore liquido in un contenitore di lenti a contatto, è uno dei fattori che può comportare lo sviluppo di problemi e infezioni. Per ridurre questo rischio, tutta la soluzione deve essere gettata dopo l’uso e il porta lenti deve essere ben pulito, come abbiamo indicato poche righe sopra.

Recensioni Feedaty


Non ci sono recensioni disponibili su questo prodotto
PARAMETRI PER LA SCELTA DELLE LENTI
parametri

I parametri richiesti sono sempre indicati sulle confezioni delle lenti che già usate, vi verrà richiesto il Potere delle lenti, e in alcuni casi (dove le lenti lo prevedono) anche il raggio base, il diametro, il cilindro e l’asse (solo per gli astigmatici) e l’addizione (solo per i presbiti). Bisogna solo ricopiare i dati dalle vostre vecchie lenti. Se non avete mai portato le lenti a contatto vi consigliamo prima una visita dal vostro medico-oculista o ottico-contattologo per verificare la tollerabilità delle lenti da parte dei vostri occhi.

Sfero (PWR): è il potere delle vostre lenti, ricavabile dalla vecchia scatola di lenti o dalla ricetta oculistica (es. -2.25, +1.75) segno – per i miopi, segno + per gli ipermetropi

Cil.: è il potere cilindrico delle vostre lenti (solo per gli astigmatici) ricavabile dalla vecchia scatola o dalla ricetta oculistica

Asse: è l’orientamento della vostra lente cilindrica (solo per astigmatici) ricavabile dalla vecchia scatola o dalla ricetta oculistica

R.B.: è il raggio base delle vostre lenti ovvero la curvatura (l’80% delle lenti ha un R.B. standard), ricavabile dalle vostre vecchie lenti o da una visita dal vostro oculista o ottico-contattologo

Diametro: è il diametro delle vostre lenti (l’80% delle lenti ha un diametro standard), ricavabile dalle vostre vecchie lenti o da una visita dal vostro oculista o ottico-contattologo

Add.: è l’addizione di potere sulle lenti multifocali (solo per presbiti) è l’aggiunta di potere per il vicino, ricavabile dalle vostre vecchie lenti o da una ricetta oculistica

Per i poteri superiori a +4.00 o inferiori a -4.00 il potere delle lenti è diverso da quello indicato sulla ricetta oculistica per occhiali, bisogna fare una conversione, in caso di dubbi contattateci o inviateci la vostra ricetta, penseremo noi alla conversione.

Mobile version: Abilita